Torna ai Comunicati Stampa
19 febbraio 2009

Il Consorzio del Prosciutto di San Daniele alla BIT 2009

Milano, 19-22 febbraio 2009 - Giovedì 19 febbraio alle ore 13.00 presso la BIT di Milano la Regione Friuli Venezia Giulia (Pad. 1 stand P02 P14 Q45 S09 S33) e il Consorzio del Prosciutto di San Daniele saranno protagonisti della marchiatura simbolica del prosciutto di San Daniele con il logo “FVG, Ospiti di Gente Unica”.

Con questo gesto si sancirà l’inizio di un progetto che prevede di contestualizzare l’origine dei prodotti regionali attraverso il logo che identifica la Regione Friuli Venezia Giulia. In tale maniera il Prosciutto di San Daniele, come altri prodotti friulani, sarà il veicolo per la divulgazione del brand della regione.

All’incontro dal titolo Combinazioni eccellenti, Friuli Venezia Giulia e Prosciutto di San Daniele” interverranno il Vicepresidente e Assessore regionale alle attività produttive Luca Ciriani, il Presidente del Consorzio del Prosciutto di San Daniele Alberto Morgante, il Direttore Generale del Consorzio del Prosciutto di San Daniele Mario Emilio Cichetti.

 

Inoltre, sempre nello stand del Friuli Venezia Giulia, ma venerdì 20 febbraio alle ore 10.30, durante il laboratorio “Gustare il Territorio”, verrà presentato “Un assaggio di… Aria di Festa”, gustosa anticipazione della manifestazione organizzata dalConsorzio del Prosciutto di San Daniele che ogni estate richiama a San Daniele del Friuli decine di migliaia di persone. Degustazioni guidate e assaggi saranno il modo migliore per ricordare che dal 26 al 29 giugno la cittadina friulana in cui nasce questo eccezionale prosciutto si animerà per la 25ma edizione di Aria di Festa, dove ogni anno si stima vengano distribuite oltre due milioni di fette del prelibato prosciutto.

 

Il prosciutto di San Daniele, infatti, è prodotto esclusivamente a San Daniele del Friuli. Solo qui il clima particolare consente la stagionatura ideale per un alimento composto nient’altro che da cosce selezionate di suini italiani, sale marino e aria. L’aria che è il risultato unico di correnti che scendono lungo la valle del Tagliamento, direttamente dalle Alpi all’Adriatico.

 

Anche quest’anno Aria di festa avrà delle peculiarità irrinunciabili: musica, animazione, corsi di cucina e ovviamente degustazioni di tutti i prodotti della zona a far da corona al prosciutto di San Daniele. Uno dei punti di forza del programma sarà costituito dalle visite ai prosciuttifici del Consorzio che, collegati tra loro da un servizio di bus navetta, mostreranno ai visitatori i gesti antichi delle fasi di lavorazione, alternati a tanti spettacoli e momenti di aggregazione.

Top secret per ora la madrina della manifestazione. Lo scorso anno il ruolo è stato di Cristina Chiabotto bellezza semplice e fresca, rappresentativa di questo angolo di terra tra le montagne e il mare da cui nascono prodotti di genuinità garantita.