Torna ai Comunicati Stampa
15 ottobre 2010

Accordo tra Banca di Cividale e Consorzio del Prosciutto di San Daniele

ACCORDO TRA BANCA DI CIVIDALE E
CONSORZIO DEL PROSCIUTTO DI SAN DANIELE


PLAFOND DI 30 MILIONI DI EURO PER FINANZIAMENTI GARANTITI DA PEGNO SUL PROSCIUTTO DI SAN DANIELE

San Daniele del Friuli, 14 ottobre 2010 – Nuova operazione finanziaria a favore dei prosciuttifici di San Daniele impegnati nella produzione del famoso prosciutto DOP: l’hanno messa a punto il Consorzio del Prosciutto di San Daniele e la Banca di Cividale che ha stanziato un significativo plafond per finanziamenti garantiti da pegno sui prosciutti DOP.  

Lo scopo del plafond è quello di facilitare l’accesso al credito da parte delle imprese aderenti al Consorzio attraverso forme tecniche e modalità individuate congiuntamente tra i due enti sottoscrittori. A tal fine la Banca di Cividale mette a disposizione 30 milioni di euro per la concessione di affidamenti ai prosciuttifici aderenti al Consorzio, garantiti da pegno sui prosciutti DOP.

Per reperire la provvista da destinare al finanziamento delle imprese di San Daniele, Banca di Cividale procederà all’emissione di proprie obbligazioni destinate agli investitori istituzionali.

Una nota curiosa: l’operazione ideata dal Consorzio e finanziata da Banca di Cividale si basa sulla garanzia del pegno sui prosciutti, a dimostrazione di come uno strumento antico come quello del pegno resti attuale, perché consente di finanziare e sostenere lo sviluppo di un importante settore dell’industria friulana di qualità.

E’ un buon investimento, visto che il Consorzio del Prosciutto di San Daniele è una realtà produttiva rilevante: con ben 2.600.000, 31 imprese associate, 600 addetti, per un fatturato di oltre 330 milioni di euro. Il credito servirà, ad esempio, a coprire il costo annuo per l’approvvigionamento di materia prima da parte dei prosciuttifici (con valori spesso superiori a decine di milioni di euro) dovuto alla prolungata stagionatura della stessa prima di essere marchiata a fuoco, e divenire cosi l’inimitabile Prosciutto di San Daniele.

L’accordo, che sarà sottoscritto tra Lorenzo Pelizzo e Alberto Morgante, rispettivamente presidenti della Banca di Cividale e del Consorzio di San Daniele, testimonia come i due enti si muovano su valori condivisi e con una forte attenzione al sostegno e allo sviluppo delle imprese.